Menu

Domanda n. 116 : ”Dove vanno le nostre preghiere” (pregare con il cuore senza preoccuparsi di altro)

Thursday, 25 August 2022

Domanda:
Cara Maria, sul comodino ho i libri di Neri e di Yogananda (che, come mi hai detto, sono UNO -insieme a Kiria- nella stessa scintilla favillare) e prego a loro e con loro. Ma ho anche i santini di Sant' Antonio da Padova, di Padre Pio e di Madre Teresa di Calcutta: e la sera, quando dico il rosario, prego davanti a questi santini e alla Madonna. Naturalmente non sento risposte da nessuno di loro, ma mi illudo che le mie preghiere arrivino fino a loro. Comunque vorrei tanto sapere dove vanno a finire le preghiere e se in qualche modo raggiungono lo scopo. E un'altra cosa: quando dico il rosario insieme alle mie amiche, le nostre preghiere sono più efficaci?

Risposta:
Le preghiere vanno tutte nella Luce Divina: che tu le invii a Gesù o alla Madonna o a chi vuoi tu, tutte le preghiere vanno nella Grande Luce, perchè coloro cui tu invii la tua preghiera sono tutti nella Luce: loro sono una Luce sola, che comprende e rappresenta tutti. Noi dovremmo imparare a non vedere più le figure, perchè adorare i santini e un po' come adorare dei feticci. Noi dovremmo immaginare solo la Grande Luce e pregare per quella.

Anche il rosario, che pure è importante, non ha un gran senso se è fatto come liturgia, come superstizione: la preghiera è prima di tutto cuore, non importa tanto quello che dici, ma come lo dici, se lo dici col cuore. “Tu devi pregare con il cuore, non ti preoccupare dove va a finire la preghiera, prega con amore. Tu devi solo donare e non sapere chi avrà il dono della tua preghiera. Dio, che accoglie la tua preghiera, sa Lui dove dirigerla ed a chi darla.”(Luigi 9.11.88)

E poi la preghiera è fiducia nella Coscienza Cristica e nel suo disegno divino, che, come tale, non significa tanto fede in senso religioso, quanto consapevolezza della Conoscenza, cioè della Verità indicataci dal Maestro dei maestri, Gesù. Infine, la preghiera va confortata con la forza del pensiero positivo, proprio per contrastare quello negativo: ci dobbiamo distaccare dalle vicende terrene, ci dobbiamo proiettare nel flusso della Luce e dobbiamo entrare nella scia della Luce con la forza del pensiero positivo! Devi avere fiducia nella preghiera e devi pregare con fiducia per il futuro, le crisi che stiamo vivendo hanno accelerato un processo virtuoso i cui sviluppi vedremo presto, e il nuovo profeta che stiamo aspettando ce ne parlerà presto, appena si saranno calmate le acque agitate in cui ci troviamo ancora oggi, prima per la pandemia ed ora per la guerra in Ucraina.


Sulla preghiera puoi rileggere sul nostro sito le risposte date alle Domande n. 64 (“Come aiutare la Terra”)n.77 (“Pregate per salvare il mondo”) e n.94 (“Aiutiamo la terra con la preghiera”).
Quanto all'importanza della preghiera collettiva, essa è enorme, perchè potenzia quella individuale, la moltiplica e la diffonde nella Grande Luce con efficacia molto maggiore. E non importa essere insieme quando si prega: basta “immaginare” di essere insieme, basta ad esempio visualizzare il nostro Centro, la foto di Neri alla parete e la Sacra Famiglia sulla mensola, poi immaginare tutti noi riuniti e così pregare tutti insieme idealmente, per la realizzazione del disegno divino, quando tutto sarà uguale, non ci saranno più differenze tra bianco, giallo, nero e rosso, e ci sarà un linguaggio unico, quello cristico. Come ricorda così bene Neri:

“Perché io vi dico, fratelli miei, non passerà tanto tempo che tutto apparirà e gli idoli e i miti scompariranno e crolleranno, e ci sarà un solo dire e un solo fare. L’attuazione è già iniziata, il settimo sigillo sta per essere scoperto. L’uguaglianza tra tenebre e Luce non dovrà più esistere, perché la Luce squarcerà le tenebre e ci sarà una Parola sola. E nell’infinito spazio ognuno potrà vedere la Verità, ognuno potrà vedere la Luce.
E quando voi potrete vedere e guardare il sole, voi dovete dire solamente: ‘Questo sole è solamente un’illusione e un piccolo sogno,’ perché la Luce che noi ci si aspetta di vedere sarà molto più grande e molto più profonda e molto più Luce, ché trapasserà i nostri corpi, perché i nostri corpi saranno liberati dal proprio io interiore. E non più il nostro io interiore, il nostro spirito sarà dentro di noi, ma vivrà al di fuori di noi, perché questo scorgerà, sorgerà, brillerà, si farà vivo e sarà palese agli occhi di tutti, ché ognuno potrà vedere finalmente l’anima del fratello.
Non ci saranno più tabù, non ci saranno più disuguaglianze, ma tutto sarà una cosa sola e la Verità sorgerà allora nell’infinito spazio. Non ci sarà più la dimensione, non ci sarà più l’infinito spazio o il sottospazio, non ci sarà più il macrocosmo con il microcosmo, ma tutto sarà eternamente uguale, perché tutto sarà nella perfetta visione del proprio io interiore, che scorge e si fa vivo al di fuori delle nostre sembianze umane.
Ecco questa grande unione, questa grande grazia che il Creatore ci ha voluto fare per unirci, affinché ognuno di noi possa vedere prima di tutto, e soprattutto, questa immagine meravigliosa Sua: ‘Io vengo a voi per unirvi, perché anch’Io Mi unisco a voi, e questo non sarà più il vostro Cenacolo, ma questo è il Mio Cenacolo’.
Segno evidente che qui è la Sua dimora; segno evidente che qui c’è una Vibrazione che non ha fine. Qui c’è una Vibrazione che non si ferma e non si logora col tempo. Qui c’è la Sua Vibrazione che non invecchia. Qui c’è la Vibrazione dell’eterna pace e dell’eterno Spirito, ché tutto brilla e nulla si consuma.”
Ecco la grande meravigliosità della cosa! Dice ‘Io unirò il cielo e la terra,’ affinché ogni confine non sia più di barriera al nostro sguardo, al nostro sentire. Egli unendo il cielo e la terra taglia di netto, toglie le barriere delle dimensioni dell’aldiqua e dell’aldilà... non esiste. Ma ha lasciato a noi questo compito di poterlo scorgere, di poterlo vedere, di poterlo sentire.
Amati fratelli miei, sta ora nel nostro sguardo, sta nel nostro sentire, sta nel nostro vedere, di sapere che questa barriera non esiste e il nostro io interiore finalmente può vedere. Come sono state abbattute le barriere di Berlino e di tanti paesi, così verranno abbattute le barriere di ogni popolo, così verrà abbattuta la barriera dell’infinito. Non esisterà più l’infinito, perché tutto sarà infinito, come tutto è l’eterno presente. E nell’eterno presente ci si può spostare a piacimento nostro, rimanendo nell’unico stadio in cui ognuno vive.”
(Neri, approf. 26.6.91 su 19.6.91)



“Voi siete parte viva di una forza nuova che sta per sorgere e dovrà essere divulgata sulla terra. Non vi confondete con religioni che ormai sono vecchie e superate, non esiste più la forma, ché ormai la forma è superata. L’unica forma che viene oggi divulgata è la forma del pensiero, che si può concretizzare insieme al Raggio divino che giunge a lei. Perciò voi siete parte del Raggio divino, non potete confondervi con il raggio terreno, non potete confondervi con l’energia terrena, poiché l’energia che avvolge la terra soffre, soffre enormemente! Tutto viene distrutto. Essi distruggono la creazione divina che sono gli alberi, i mari, i fiumi... distruggono le particelle vive della vita! Voi siete vita, e per essere vita dovete anche agire nella stessa misura della vita. Perciò bisogna combattere: pregare e meditare, affinché tutto questo cessi.”
(Il Maestro 23.2.94)


Luigi ha insegnato che:

“L’equilibrio sulla terra non è più perfetto. Tutta la terra vibra in una condizione negativa: sono i pensieri degli uomini. Quanti disastri io vedo ancora, quanti innocenti morire, quante anime piangere! E' l’essere umano che chiama il male. Oggi non c’è che un pensiero: vivere bene senza lavorare, vivere bene senza pensieri, con molti soldi; non importa sapere da che parte vengano, purché ci siano... Non domandatevi mai di che cosa vestirete o mangerete, vivete giorno per giorno, attimo per attimo, la Luce saprà giungere a voi e darvi l’intuizione giusta. Siate in equilibrio con la vostra anima e con la vostra coscienza; siate in equilibrio con i vostri pensieri; siate in equilibrio nel vostro cuore e nel vostro amore. Avrete intorno a voi tutte le forze Astrali, sarete illuminati di Luce. Non lo dimenticate mai! Chi sa sentire il calore di questa Vibrazione che giunge a voi dall’Alto, dalle vostre Guide che vi amano, pregano per voi e continuamente vi mandano forze nuove per rinnovarvi, non lo dimentichi mai.”
(Luigi 27.5.83)


E Neri ha aggiunto che: “L’essere umano che sprigiona questi pensieri o è buono o è cattivo. Questa dualità può generare pensieri talmente forti, talmente grandi, sia buoni come cattivi, da confondersi nell’infinito. Non c’è un termine, non c’è una fine né un principio, esso spazia e va via lontano: se è negativo ritorna e l'uomo dovrà pagare per questo, se è buono farà evoluzione. Il pensiero buono farà evoluzione, quello cattivo tornerà su di lui! Ci sono anime più evolute, anime meno evolute. Se la tua anima è evoluta, non farà mai pensieri cattivi!”
(Neri 22.5.88)


Come sai, le nostre preghiere unite formano enormi fasci di Luce che trasformano le negatività dei pensieri cattivi nel mondo. Il Maestro ci invita a pregare affinché l’umanità si salvi, a pregare affinché le guerre cessino, a pregare affinché i figli che nasceranno in questo giorno siano figli di Luce e non figli di guerra. Questa è la sua potente invocazione:

“Io vi dico, fratelli Miei, pregate, pregate fino a che questa generazione cambi il suo volto, pregate affinché molte sciagure siano evitate su questo pianeta, in special modo su questa terra. Pregate, affinché il figlio che nasce non sia violento ma portatore di amore.Per questa terra, che vacilla ancora per molte negatività, c’è bisogno di molte preghiere, di tanti pensieri buoni. Pregate, affinché molte sciagure non avvengano in questo mondo, in questa vostra terra, poiché c’è qualcosa che minaccia questa generazione.
E allora, Io vi dico che ognuno di voi preghi tanto, faccia meditazione, sia unita la vostra mente alla Mia mente, il vostro cuore al Mio cuore, la vostra parola sia la Mia parola, affinché siano evitate tante cose. Molte Entità sono a contatto con tanti Centri, e questo messaggio viene dato ovunque. Tante anime elette scenderanno sulla terra. Questo vi è già stato detto ed Io ve lo confermo, poiché i tempi devono essere accelerati e per le anime belle che dovevano nascere su questa vostra terra sono avvantaggiati i tempi.”
(Il Maestro 9.11.88)
Campana
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, clicca su "acconsento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa completa. Acconsento